Rete di conservazione e sicurezza delle risorse genetiche

RETE DI CONSERVAZIONE E SICUREZZADELLE RISORSE GENETICHE

CHE COS'E'

La Regione Toscana, tramite Terre Regionali Toscane, promuove e garantisce l’'utilizzazione collettiva del patrimonio di razze e varietà locali toscane, attraverso la Rete diconservazione e sicurezza (art. 7 LR 64/04). Le varietà locali sono quelle iscritte al Repertorio regionale e la Rete attraverso i propri aderenti, svolge ogni attività diretta a mantenere in vita le risorse genetiche a rischio diestinzione, allo scopo di garantire l’uso durevole della risorsa.

Della Rete fanno parte di diritto i Coltivatori Custodi e la Banca Regionale del Germoplasma. Alla Rete possono aderire anche altri soggetti presenti sul territorio toscano, che intendono mantenere l’'interesse per le varietà locali e a far conoscere e valorizzare le loro caratteristiche anche culturali. 

Nella Rete viene garantita:
- la conservazione ex situ (Banche Regionali del Germoplasma) ed insitu (Coltivatori Custodi) delle varietà locali;
- la loro circolazione attraverso scambi, in modiche quantità di materiale genetico utile per manterenre in vita la varietà o popolazione. Gli scambi devono avvenire solo negli ambiti locali o zone tipiche di produzione (definite come tali dalle Commissioni tecnico-scientifiche e indicata nel Repertorio), tra i soggetti aderenti alla Rete e nelle modiche quantità definite da Terre Regionali Toscane.

Scarica modello di domanda di adesione alla Rete

La domanda, debitamente compilata e firmata, va spedita Terre Regionali Toscane all'indirizzo indicato in domanda

 

Modalità di gestione della Rete di conservazione e sicurezza