Contrassegno

IL CONTRASSEGNO

CHE COS'E'
Per favorire la più ampia conoscenza e informazione dei cittadini in ordine aprodotti ottenuti da varietà e razze locali a rischio di estinzione la Regione Toscana con la LR 64/04, istituisce un contrassegno regionale da apporre sui prodotti costituiti, contenenti o derivati da materiale iscritto nei Repertori regionali delle razze e varietà locali toscane.

Il contrassegno è costituito dalla scritta "Ottenuto da varietà/razza locale - Legge Regionale Toscana 64/2004" apposta nell'etichettatura del prodotto con le specifiche caratteristiche grafiche definite dalla competente struttura della Giunta  regionale.

COME SI USA
L' ’uso del contrassegno è facoltativo ed è concesso dalla Regione Toscana ad aziende agricole che producono e trasformano direttamente in azienda, secondo il metodo biologico, in conformità al regolamento (CE) n. 834/07 o secondo il metodo della produzione integrata, in conformità alla legge regionale 15 aprile 1999, n. 25.

CHI LO PUO' RICHIEDERE
Ai fini della concessione del contrassegno, l'’azienda produttrice è tenuta a presentare idonea certificazione rilasciata da un organismo di controllo autorizzato per la produzione biologica o integrata attestante la conformità del prodotto alle rispettive norme.

COME VIENE RILASCIATO
Per il rilascio della concessione d'’uso del contrassegno, l’'azienda produttrice deve presentare domanda alla Regione Toscana e all’'Organismo prescelto; questo avvia le proprie procedure di verifica e di accettazione della domanda e da' notizia dell'’esito al comptente Settore della Giunta regionale della Regione Toscana, che entro 30 giorni assume una decisione in merito.

LA REGOLAMENTAZIONE COMPLETA DELL'USO DEL CONTRASSEGNO
La procedura di rilascio e le modalità d’'uso del contrassegno sono descritte più in dettaglio nel regolamento di attuazione della LR 64/04 , articoli da 16 a 20.

LE CARATTERISTICHE DEL CONTRASSEGNO
Le caratteristiche del contrassegno e le modalità di presentazione della domanda sono state pubblicate sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana (BURT) n. 10 dell’11/03/2009, parte seconda (Decreto Dirigenziale n. 34 del17/2/2009).
NOTA BENE: NON ESISTE SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE MA SI POSSONO PRESENTARE IN OGNI MOMENTO.

Il modello di domanda presente nel BURT sopra scaricabile, riporta che la domanda va indirizzata ad ARSIA la quale essendo stata soppressa nel 2010, è sostituta dal Settore competente della Giunta regionale toscana, via di Novoli n. 26, 50121 Firenze. Il modello di domanda di seguito scaricabile, riporta l'indirizzo corretto.

DOMANDA (modello da scaricare)
Per la presentazione delle domande è possibileutilizzare il  modelloqui scaricabile.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI E CHIARIMENTI
Per informazioni e chiarimenti è possibile rivolgersi a:
- Rita Turchi tel. 055/4385045 – e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.